Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, per mostrarti pubblicità in linea con le tue preferenze e migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.

panoramica

Quannu mori la matri - Quando muore la madre

Quannu mori la matri

lu suli s'astuta

e la luna aggiannia.

Quando muore la madre

il sole si spegne,

la luna impallidisce.

 

 

Quannu mori la matri

si senti n'to cori

tanta malincunia.

Quando muore la madre

si sente nel cuore

tanta malinconia.

 

 

La sò carizza circamu

e la sò vuci nni manca.

Sintemu li sò passi

di quannu nni circava, stanca.

La sua carezza cerchiamo

e la sua voce ci manca.

Il suo passo risentiamo

di quando ci cercava, stanca.

 

 

Un sintemu lu ventu,

leggiu leggiu ciusciari,

ma sulu a timpesta

chi nni fa poi scantari.

Non sentiamo più il vento

leggero leggero soffiare

ma solo la tempesta

che ci fa, poi, paura.

 

 

Quannu mori la matri

nni sintemu cchiù suli...

nni sintemu vacanti

e mai cchiù sicuri.

Quando muore la madre

ci sentiamo più soli...

ci sentiamo come vuoti

e mai più sicuri.

 

 

Quannu mori la matri

viremu tuttu cchiù scuru

nun viremu lu munnu

cu la sò maravigghia.

Quando muore la madre

vediamo tutto più scuro,

non vediamo più il mondo

con la sua meraviglia.

 

 

... Quannu morsi mè matri

finivi pi sempi

di sentimi figghia.

... Quando è morta mia madre

ho finito per sempre

di sentirmi figlia.

Maria Stabile

31/01/2011

Share

 

Appuntamenti

Settembre 2019
LunMarMerGioVenSabDom
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30