Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, per mostrarti pubblicità in linea con le tue preferenze e migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.

panoramica

Bando Servizio Civile

logoscunpli

 

 http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari.aspx

La domanda di partecipazione deve pervenire entro e non oltre

le ore 18:00 del 28 settembre 2018

"Sicilia Bedda"

Lo scorso 2 Agosto si è svolta la 23° edizione del Festival internazionale del Folklore "Città di Vita" con la partecipazione di gruppi provenienti dall'Argentina, Bulgaria, Egitto, Slovacchia e del Gruppo Sicilia Bedda organizzatore dell'evento.

Non è mio compito parlare della bravura dei gruppi partecipanti o dell'ottima riuscita della serata, caso mai potrei rilevare che per la prima volta (dopo 23 anni) tutti i presenti hanno ascoltato gli inni nazionali in piedi e in composto silenzio; il detto latino "gutta cavat lapidem" trova così conferma. La mia breve riflessione vuole rubare qualche minuto della vostra attenzione per dare un valore e un significato alla Manifestazione in tutti questi anni.

Per molti dei vitesi che si avvicinano ai 40 anni o li hanno da poco superati, il Festival ha rappresentato la prima finestra aperta sul mondo. Per la prima volta sono venuti a contatto con  altre culture, alcune provenienti da paesi dsitanti migliaia di chilometri. Con i giovani ci si intendeva a gesti o con qualche parola di inglese scolastico e, sopratutto, con l'inventiva e l'accoglienza tipica della cultura siciliana. Al termine di quei primi anni ci si scambiava indirizzi (i social non esistevano), ci si abbracciava, ci scappava una lacrimuccia.

Tutti gli anni sono stati caratterizzati da eventi rimasti impressi nella memoria collettiva della Comunità Vitese. Ne elenco qualcuna nell'ordine in bui mi vengono in mente: La vitalità contagiosa dei ragazzi del Burkina Faso; il pulman dei francesi bloccato all'altezza del Cafè Perricone per fare ridiscendere i ragazzi e di nuovo abbracci; i costumi e la bravura del gruppo messicano; le ragazze del Brasile; i tamburi e le spade del gruppo proveniente dalla Turchia; la partecipazione del gruppo israeliano (bravissimo) con molti problemi per la sicurezza (si temettero attentati); il gruppo proveniente dai uno dei paesi nato dallo smembramnento della galassia russa rimasto senza benzina (e senza soldi) a Roma ma che raggiunse fortunosamente Vita (con Sicilia Bedda in prima linea) e che incantò il pubblico con le sue esibizioni; i piatti tipici delle varie nazioni presentati e gustati in serate culinarie di grande attrazione; etc. etc.

Sto abusando del Vostro tempo e non ho detto il motivo che mi ha spinto a scrivere queste note:

penso che tutti i vitesi debbano molta graditudine a "Sicilia Bedda" perchè con la sua attività ha regalato alla nostra piccola comunità momenti eccezionali che fanno parte della nostra storia.

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE e buon futuro  all'Associazione "SICILIA BEDDA"

isidoro spanò

5 per mille

5xmille

 

Appuntamenti

Settembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930